La prima visita rappresenta un momento irrinunciabile della diagnosi ortodontica. E’ un momento di conoscenza reciproca che permette di renderci conto delle necessità vostre e/o dei vostri figli.

In questo momento vengono effettuati:

  • la compilazione della cartella clinica con l’anamnesi completa

  • l’esame obiettivo che permette una prima valutazione della mal occlusione.

Si consiglia la prima visita ortodontica ai bambini entro il 6° anno di vita: a questa età le ossa della faccia stanno ancora crescendo e la possibilità di intraprendere trattamenti precoci in tali casi danno l’opportunità di favorirne lo sviluppo in maniera armonica. Una cura precoce delle disarmonie di crescita in questi casi permette di ottenere correzioni non più possibili nel paziente adolescente.

La prima visita inoltre permette un primo contatto importante con il piccolo paziente in una fase particolare in cui inizia a relazionarsi anche con altri (asilo, scuola). Una prima visita non implica sempre ad un trattamento immediato, infatti spesso al termine della stessa viene semplicemente proposto un controllo a distanza.

Per la delicatezza del momento quindi consigliamo la presenza di entrambi i genitori in quanto il bambino si sente maggiormente supportato. Durante l’esame clinico del paziente viene valutato non solo l’ambito orale ma anche quello generale, psicologico, funzionale (deglutizione, respirazione, foniatrico) ed estetico.
Se siete in possesso di esami diagnostici effettuati precedentemente (radiografie,Tac, etc) portateli con voi ma comunque probabilmente vi verranno richiesti altri esami radiologici.
La diagnosi della vostra malocclusione e l’eventuale terapia vi verranno spiegate solo in un successivo appuntamento (check up ortodontico) dopo aver analizzato gli esami richiesti.

Hai domande? Chiamaci!

051 042 2009