trattamento ortopedico funzionale ha l’obiettivo di ridurre o di eliminare il problema scheletrico nel paziente in crescita in modo che, una volta erotti i denti permanenti, i problemi dentali che rimangono possano essere risolti più facilmente e brillantemente con una seconda fase di trattamento meno complicata.

Quando esiste una discrepanza tra i mascellari, la soluzione ideale è correggerla modificando la crescita in età prepuberale (dai 7 anni in poi) in modo che tale problema scheletrico si risolva nel corso dello sviluppo del bambino.

A questa età il paziente difficilmente è coinvolto emotivamente nel suo trattamento in quanto accetta la terapia ortodontica come uno di quegli eventi inevitabili che si devono sopportare come il fatto di andare a scuola, al campo estivo, al corso di danza, a messa la domenica.

La nostra abilità come ortodontisti consiste nello sconvolgere le reazione psicologica che il piccolo paziente presenta alla vista dell’apparecchio ortodontico e nell’ aumentare, grazie anche al supporto delle figure genitoriali, la sua motivazione con un adeguato rinforzo. Per ottenere una buona cooperazione noi proponiamo quindi obiettivi intermedi raggiungibili evidenziando esplicitamente come raggiungerli e rinforzando ogni successo.

Crediamo fermamente che l’apparecchio è per un solo bambino ma al trattamento ortodontico partecipa tutta la famiglia!